Press Release

In diretta dalla Tunguska

Le esplorazioni del lago Cheko proseguono con successo. Si Ŕ ottenuta una batimetria del lago che rivela la sua forma a imbuto con una profonditÓ tra i 54 e i 56 metri. Anche se si sono trovati grandi cumuli di alberi sul fondo, questi cumuli sono sufficientemente concentrati e lasciano libere ampie zone del fondo non impedendone il carotaggio.

Con una telecamera subacquea abbiamo visto una rada vegetazione fino alle profonditÓ maggiori. Si sono indagati i sedimenti sotto il fondo del lago fino a una profonditÓ di oltre 100 metri con un profilatore sismo-acustico. Oggi e domani saranno eseguite le prime campionature del fondo mediante carotaggi.

Sempre oggi dovrebbe iniziare la ripresa aerofotografica della zona allo scopo di verificare alcune ipotesi sul meccanismo dell'esplosione del 1908 e per fornire alla "Riserva Naturale di Tunguska" informazioni sullo sviluppo della vegetazione nella zona di interesse.

Ieri un folto gruppo di partecipanti alla spedizione si Ŕ spostato in elicottero nelle vicinanze dell'epicentro dell'esplosione ed ha percorso tra paludi e foreste una dozzina di chilometri compiendo rilevamenti delle coordinate geografiche con un sistema GPS.

Vedi foto direttamente da Tunguska!

Bologna, 24 Luglio 1999

Per l'Ufficio Stampa Tunguska99
Luigi Foschini



Back to home page